Keltainen.

Buongiorno 😀
Ho voluto intitolare questo post “Keltainen”, ovvero “Giallo”, il colore che comincia ad apparire ovunque qui.
Sto vedendo la Finlandia cambiare, gli alberi si tingono di giallo e di qualche chiazza rossa, le giornate si accorciano e le nuvole si fanno sempre più frequenti.
Con lei sto cambiando anche io, perché comincio a parlare inglese a me stessa, a capire parole in finlandese che non pensavo neanche di sapere e soprattutto, senza neanche rendermene conto, comincio ad affezionarmi.
A Carita che di sera mi chiede sempre: “How was your day?”, a Unto e Joopi che mi parlano a gesti e ogni tanto tirano fuori qualche parola in inglese, a Nea-Veera e al rapporto che si sta creando tra di noi, a Justiina e alla sua “irascibilità”, a Verneri e le sue urla, a Simeon e la sua timidezza.
A Larissa che mi sta sempre affianco e non si stanca mai di me, a Katja che comincia a parlarmi di più, a Saana perché mi fa ridere, a Merja che non si stanca mai di dover tradurre tutto a me e Laura.
In questi momenti cominci a pensare al ritorno, per quanto lontano; a quanto sarà emozionante rivedere la famiglia e gli amici  ma a quanto sarà devastante dire addio a quasi tutti qui.

Perché se parti dall’Italia con la convinzione che tra 10 mesi tornerai alla tua vita e le persone a te più care saranno lì ad aspettarti, non sarà lo stesso al ritorno.
Perché molti ti ricorderanno solo come una meteora nelle loro vite, l’exchange italiana a cui magari avrebbero voluto prestare più attenzione.
Allora ti rendi conto che il tuo tempo volerà, come sta già facendo e che bisogna dare il massimo fin da subito. Per imparare il finlandese, per fare amicizia, per ringraziare quotidianamente con dei piccoli gesti la famiglia che volontariamente ha deciso di stravolgere la propria realtà quotidiana per vivere un’esperienza interculturale.
Se agosto è stato il mese della crisi e dell’adattamento, settembre è il mese del “rendersi conto”. Rendersi conto di quanto sia fortunata ad essere qui e a quanto debba godermi il mio tempo, perché come dicono i Muse “Our time is running out”.
Non importa quanto noi desideriamo fermarlo o accelerarlo, il tempo passerà e una volta intravista la fine del mio anno, mi pentirò troppo di non essermelo goduto fino in fondo.
Quindi ho intenzione di cominciare da ora, perché avrò tutto il tempo per godermi la mia vita italiana a partire da giugno duemilaquattordici 😀

Tornando a noi, domenica sera Carita torna dal supermercato e mi dice: “Tonight Unto is baking pizza!”. Sono rimasta stupita e con l’aiuto di Justiina come traduttrice l’ho aiutato.
Inutile dire che ho dovuto subire di tutto, dalla salsa di pomodoro mischiata al ketchup all’ananas sulla pizza… But it’s finnish style! E apprezzo lo sforzo che ha fatto, anche perché era davvero soddisfatto di sè ahah 😀

Lunedì durante storia abbiamo presentato il nostro lavoro sull’hansa trade e direi che non è che sia stato molto efficace, dato che a pranzo Saana mi ha detto che c’era troppo inglese e non ha capito di cosa parlasse. Al che io le ho detto che sinceramente neanche io avevo capito le parti scritte da Laura ahah. Vaabè.
Durante la jump class io Merja, Laura e Katri siamo uscite a fare un giro, c’era un tempo bellissimo, circa 19 gradi con il sole che splendeva *-*
Abbiamo chiacchierato e fatto le idiote, dato che così abbiamo abbellito la statua della prima poetessa finlandese ahah.

Image

Inoltre ero sul punto di abbracciare Merja quando mi fa “Ananas doesn’t belong to pizza!”
Ma finalmente un finlandese che ragiona! ahah.

Dopo la pausa abbiamo avuto matematica, lezione semplicissima sulle potenze e dato che Heikki non c’è per tutta la settimana non abbiamo avuto la sua lezione e io sono andata da Larissa. 
Come ogni lunedì siamo andate a Kajaani e abbiamo girato un po’ per un “centro commerciale”. A un certo punto Elli stava provando delle scarpe e dice “They are so lovely!” e io le dico “Ihana!” (che vuol dire “lovely”). La sua reazione è stata epica ahah.
Mi ha guardato sorridendo, si è messa una mano sulla bocca e mi ha abbracciato dicendo “You are so sweet!” Ma LOL, okey! Che ragazza tenera.
Avevo letto da qualche parte che il finlandese è difficile e per molti inutile, ma che il sorriso che apparirà sul viso di un finlandese quando gli parlerai nella sua lingua ti ripagherà di tutti gli sforzi. Non posso essere più che d’accordo! 🙂
A danza abbiamo continuato con la nostra coreografia di street dance e al ritorno ero talmente morta che ho dormito per tutto il viaggio.

Martedì abbiamo avuto finlandese e abbiamo dovuto fare questo esercizio in cui c’era da correggere un testo in cui c’erano 10 errori.
Solo io li ho trovati tutti, gli altri hanno dovuto farseli correggere da Larissa, che si trovava da quelle parti e le abbiamo chiesto aiuto ahah.
#feellikeagenius.

Dopo pranzo siamo andate a Home Economics, in cui abbiamo cucinato dei stra fantasticissimi pulla. Ho davvero fatto fatica a salvarne alcuni da portare a Nea-Veera ma alla fine ce l’ho fatta, ecco le foto, così vi faccio venire un po’ di fame 😛

Image

 

Image

 

 

Dopo Home Economics mancava la professoressa di arte, quindi siamo andate da Larissa e abbiamo mangiato qualcosa in attesa di avere l’incontro per il musical.
Loro hanno scritto altre scene, mentre Larissa e Katja che poi hanno ceduto il posto a Laura si sono armate di pazienza per tradurmi tutte le scene già scritte.
Ogni tanto mi sento un po’ in colpa perché deve essere proprio un lavoraccio tradurmi tutto 😦

Mercoledì a scuola non è successo niente di eccitante, se non il modellino di macchina a vapore che il professore ci aveva portato che quasi esplode ahah.
E’ stato troppo divertente, ha cominciato a fare il fischio stile “Espresso di Hogwarts” e non si fermava più, mentre il prof la portava a mo’ di bomba vicino al lavandino. 
Cose che succedono normalmente anche in Italia, si.
Una volta finite le lezioni ho aspettato Larissa mentre chiacchieravo un po’ con Katja, poi sono andata a casa sua e indovinate? Si, ho mangiato. Mangio più lì che a casa ancora un po’ ahah. 
Alle quattro siamo andate alle prove di danza per il musical e dopo le varie coreografie abbiamo provato a reppare.
E’ stato esilarante perché io ero in gruppo con Anne e Antti e abbiamo dovuto fare i vecchietti rap.
La canzone si intitolava get up; Anti era aggrappato a un bastone cercando di alzarsi e reppando mentre io e Anne a ogni fine strofa gli urlavamo con la voce da nonnine “get up”. Alla fine della canzone io e lei abbiamo detto insieme una roba del tipo “You nigga had better follow my instructions so, GET UP!” e lui si alzava ahahaha.
Okay, era davvero troppo divertente.
In ogni caso, dopo le prove siamo tornate a casa sua e… Si, ho mangiato ahah.
Non è colpa mia se la cena era pronta! E poi le polpette di Artto erano strabuone **
Dopo cena abbiamo fatto i compiti e guardato la solita telenovela penosa e verso le 8 Carita è venuta a prendermi.
Oggi a scuola abbiamo avuto storia, in cui divisi in gruppi da tre dovevamo recitare una scena riguardante l’emigrazione verso gli USA nel 19° secolo.
Tralasciando il fatto che non ho capito come dal Medioevo siamo arrivati al 19° secolo, io, Laura e Matteo lo abbiamo fatto in italiano, ovviamente avranno capito tutto! Ahah.
Comunque non sono proprio abituata a lezioni di storia del genere, è stato piacevole tutto sommato 🙂
Dopo scuola sono tornata a casa e ho chiacchierato con Nea-Veera, che in questi giorni è malata, dopodiché ho letto, suonato il piano e mangiato.
Io comunque con il cibo sono sempre in crisi, non so mai cosa e quando devo mangiare ahaha.
Tipo alle 6 Carita mi fa: “Have you found something to eat?” E io.. “Ehm, no…” e la cosa è finita là, speravo in qualche suggerimento LOL.
Alla fine mentre ero da sola sono andata in esplorazione e nel frigo ho trovato patate e carne, quindi ho aggiunto un po’ di ketchup alle patate scondite e voilà! Cena finlandese pronta! 😀
Avevo tantissima fame dato che oggi a scuola c’era una schifezza che sembrava cibo per cani e soprattutto PUZZAVA come cibo per cani. Quindi ho optato per mangiare solo le carote e il pane ahah.
Anche per oggi è tutto, alla prossima! 🙂

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...