From Finland with love!

Buonsalve Fans (?)
Comincio con il dire che non mi sarei mai aspettata di avere più di 1000 visualizzazioni in così poco tempo, non posso far altro che dire kiitos, ma proprio kiitos a tutti 😀
Sono qui a scrivere dalla mia cameretta finlandese godendomi per una volta la meravigliosa sensazione di silenzio quando sei a casa da sola.
Non fraintendetemi, amo avere 5 fratelli, ma alle urla mi ci devo ancora abituare!
In ogni caso Nea-Veera ora è a Kajaani per fare pianoforte, Justiina è scomparsa come al solito dopo scuola, Joopi non ne ho idea (Si, qui è più o meno normale che sparisca qualcuno e tu non sappia dove sia ahah), Simeon e Verneri sono alla lezione di calcio, Unto è in giardino e Carita è andata a camminare, dopodiché quando torna ceneremo. Mi piace un sacco cenare con loro, siamo talmente impegnati che è rarissimo mangiare al tavolo tutti o quasi tutti insieme, ma quando succede è perfetto per me, proprio in stile italiano.

Parto con qualche riflessione, dopodiché racconterò un po’ cosa ho fatto in questi giorni.
Devo ancora capire appieno i finalndesi.
Mi fa troppo strano quando le persone non ti salutano la mattina quando arrivi anche se il giorno prima sei stato a casa loro e ci hai riso e scherzato.
Mi fa strano quando la gente mangia e appena ha finito se ne va,  spesso non facendo caso ai propri amici che stanno ancora lì a finire il pranzo.
Mi fa strano che due amici possano stare in silenzio l’uno di fianco all’altro senza cagarsi di striscio, che quando incroci la gente ti passa di fianco come se niente fosse.
Mi fa strano che qualcuno possa volermi bene e ignorarmi. Ma loro non ti ignorano, sono semplicemente le loro abitudini, molte volte non ti vogliono disturbare e molte volte non sentono il bisogno di mostrarti affetto facendo queste cose.

Questo è abbastanza uno shock culturale, ma piano piano mi ci sto abituando.
Ovviamente non è così con tutti, per esempio Larissa quando mi vede mi saluta sempre sorridente,  e ringrazio qualsiasicosacisialassù per avermela fatta conoscere, perché basta chiacchierare un po’ con lei e mi sento felice e amata.

Per non parlare poi della sensazione di potenza che hai quando cammini per la mensa e Elli ti ferma per parlare e tutti i suoi amici al tavolo hanno facce del tipo “STA PARLANDO CON L’ITALIANA o.o”.
E di quando le tue compagne smettono di ignorarti la mattina e ti salutano con un bel “Hi” o un ironico “Terve” ed un sorriso.
Per dirlo all’italiana, SO’ SODDISFAZIONI.

Cominciamo con sabato; dopo il venerdì sera eravamo tutte stanche, alla fine Justiina è andata via con Elli a cavalcare, Nea-Veera era alle prove della band e io sono stata a casa a rilassarmi.
Ho letto Harry Potter , parlato con Carita, assaggiato degli strani frutti di bosco, andata a trovare i nonni con justiina e Joopi  e alla fine verso le 21.30 ho fatto una bella sauna di 15-20 minuti, e come mi ha detto Carita “You didn’t burn!” I’m so proud of me.

#feelinglikeafinn
Dopo è tornata N.V. e abbiamo parlato un po’ della giornata mentre facevamo lo spuntino prima di andare a letto, è bello semplicemente sedersi insieme e condividere ciò che si è fatto durante la giornata.

Ah, e poi ho fatto Skype con la Franzi (Tanto amore <3).

Domenica era il compleanno della mia cuginetta Mina (4 anni **), la sorella di Larissa e Saana.
Siamo andate da lei con la torta, abbiamo mangiato un po’ di finnish and russian food e poi le varie torte (diventerò obesa).
Di pomeriggio ho cazzeggiato un po’ con Larissa, N.V., Saana e Justiina, abbiamo parlato, ascoltato la musica e mi ha divertito un sacco il dibattito su come si pronuncia Muse.
Loro non dicono “Mius” e la teoria di Larissa è che si dice “Muse” perché a un concerto è più facile fare i cori di “MU-SE”. Vabè basta, non divaghiamo ahah.
Di pomeriggio siamo andati nel bosco con anche la famiglia di Matteo, abbiamo camminato e mangiato salsicce e pulla (una specie di pane dolce) intorno al fuoco ed è stato così DIVERSO. Non ho mai fatto una cosa del genere!
Lunedì è stato un bel giorno, abbiamo la pausa di un’ora dopo pranzo e così posso vedere Larissa, Elli e Justiina.
Ho parlato tanto anche con delle mie compagne, Merja, Julia e Katri, e loro sono davvero simpatiche, mi sembra che stiamo piano piano diventando amiche.
Con noi c’era anche Laura, la nuova exchange dalla Germania che sta a casa di Katri e quindi la gente è ancora più motivata a parlare inglese se siamo in due a non capire una cippa ahah.

Appena tornate da scuola io, Justiina, Larissa ed Elli  siamo andate a Kajaani, guardato i negozi e dopo il panico da “Abbiamo 10 minuti e dobbiamo mangiare” abbiamo preso un po’ di Junk Food da Hesburger (tipo un McDonald) e siamo arrivate in tempo per la lezione di street dance che non era street dance ma era figo lo stesso ahah.

Al ritorno abbiamo parlato tanto, è stato troppo carino quando ho scritto sul vetro appannato “I ❤ Finland” e tutte “uhhhh” e Justiina “ I have to take a photooo!” e si butta su di noi dal sedile davanti ahah.
Poi dato che ciò non bastava, abbiamo rischiato di investire delle papere che attraversavano la strada e Unto per poco non finiva fuori strada per evitarle! So funny!

Ieri non è successo niente di che, a parte che sono incazzata perché in quattro anni che ho il ciflus mi sarò sporcata una volta, e ora mi succede due volte in due giorni! Va bene tutto ma è un po’ imbarazzante quando non è la tua mamma a lavare LOL.

Ah, poi la sera siamo andate a “fare jogging”, ovvero io e Elli abbiamo corso per un po’, Justiina e Larissa ci hanno rinunciato e mentre Elli si dirigeva verso casa io sono tornata indietro con le due sfaticate camminando ahah.
Comunque alla fine 4 kilometri correndo/camminando ce li siamo fatte, meglio che niente!
Oggi è stato veramente faticoso, al nervoso da ciclo mi si è aggiunto il fatto che è il mercoledì è un giorno odioso, entriamo alle 8.30 e abbiamo lezione senza ora buche fino alle 16 e non ce la facevo più.

Però quando Carita è tornata il mio umore è migliorato perché ha detto che Heikki l’ha chiamata e le ha detto che tutto sta andando così bene con me. Al che io ero tipo “Ehmm, in che senso?”
Lei dice che magari gli altri exchange non sono come me, sono pigri o hanno problemi. Boh, non lo so.
Ma è stato bellissimo sentirsi dire che lei è così felice di questo.
Adesso ho fame però, sono addirittura le 18.20! ahaha. Spero che tornino presto.
Al prossimo aggiornamento, from Finland with love (:

Annunci

3 pensieri su “From Finland with love!

  1. Sei una studentessa modello anche come exchange student! I’m proud of you. u.u
    Se ci penso mi metto ancora a ridere per le papere ahahah, mi immagino troppo la scena.

    Ho intenzione di commentare ogni post, sai? Proprio tutti, così non senti la mia mancanza. ❤

  2. Mi sento così lontana quando cerco di immaginarmi esattamente le scene di ciò che descrivi ahah…non so che dire, vorrei passare anche solo qualche giorno lì per capire esattamente tutte le diversità rispetto a qui…Manchi tanto ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...